italian food experience loading

Le torte di Renato Ardovino: opere d’arte tutte da gustare

28 mag — 2019   Lettura 4 min
Storie Campania

Campania, terra di mare, sole e culla dell’enogastronomia italiana. Qui, la storia culinaria è tanto antica quanto famosa in tutto il mondo, fama ottenuta grazie alla varietà delle risorse agroalimentari, all’abilità e alla creatività di molti imprenditori del posto che già in passato si sono distinti per ricette e preparazioni gastronomiche, tramandate nei secoli e diventate simbolo e vanto della regione. Oggi, come ieri, l’imprenditorialità continua a stupirci con creazioni culinarie originali che lasciano spazio al gusto e alla fantasia.

Un abile imprenditore salernitano, Renato Ardovino, ha rivoluzionato il mondo della pasticceria, guadagnandosi l’appellativo di “cake designer migliore del mondo”: con creatività, talento e prodigiosa vena artistica, Renato ha reinventato e personalizzato il modo di fare – e soprattutto di decorare – le torte, ognuna preparata ad hoc per ogni occasione, spesso anche a misura d’uomo!

Torte esteticamente perfette e dal gusto avvolgente, arricchite da topper di pasta di zucchero, curati nei dettagli e riprodotti in modo fedele alla realtà, che lasciano stupiti tutti, grandi e piccoli.

Conosciuto dal grande pubblico grazie alle trasmissioni televisive condotte su Real Time, Torte in Corso con Renato e My Cake Design, e a due delle sue creazioni, “Giardino d’Inverno” e “Cenerentola” (esposte alla 54esima edizione della Biennale di Venezia), Renato Ardovino ha anche scritto due libri: “Torte in Corso con Renato”, diventato Best Seller, e “Il Cake Design”. Inoltre, ha realizzato torte per tante importanti realtà italiane e internazionali. Insomma, tanti sono i successi ottenuti dal cake designer salernitano, con un curriculum che mette in rilievo tutta la sua professionalità e la sua fama.

Oggi Renato, oltre a partecipare a tante attività ed eventi, si occupa della produzione del suo laboratorio per clienti molto prestigiosi e collabora con alcune riviste di cucina e cake design italiane.

Per conoscere meglio lui e la sua “dolce” attività, lo abbiamo intervistato.

Buona lettura.

Renato Ardovino con una delle sue torte

Renato Ardovino con una delle sue torte

 

Ciao Renato, benvenuto su Italian Food Experience. Tu realizzi delle magnifiche torte, veri e propri capolavori del cake design: quanta strada hai fatto per raggiungere questi risultati?

La gavetta è stata davvero lunga. Lavoro nell’ambito della ristorazione da circa 30 anni. Ho iniziato con la gestione di alcuni ristoranti e 15 anni fa mi sono avvicinato alla pasticceria, quando ho acquistato l’attività dove lavoravo come dipendente. La mia passione per il mondo dell’arte, e la successiva formazione artistica, hanno contribuito in maniera determinante a farmi avvicinare al mondo del cake design. Poi, un giorno, è arrivata una telefonata da parte di Discovery Real Time chiedendomi se potevo essere interessato a condurre un programma TV tutto mio.

 

Sei celebre in tutto il mondo. Fai commissioni anche all’estero? Dove?

Si anche all’estero. Mi è capitato di lavorare in Svizzera, Inghilterra, Malta, Turchia. Se si tratta di lavori molto complessi o di destinazioni troppo lontane dalla mia sede, preferisco recarmi sul posto e preparare la torta presso il cliente.

 

Sei fra i migliori cake designer al mondo e in tv ci hai fatto sognare con le tue eccezionali torte: pensi di ritornare sul piccolo schermo?

Da poco è terminata la messa in onda di Bake Off Extra Dolce, dove ho condotto una rubrica sul cake design. Spesso sono ospite in trasmissione TV sui canali nazionali (Buongiorno Benessere su Rai Uno, Bake Off su Real Time). Al momento sto lavorando su alcuni progetti dei quali preferisco non svelare altro!

 

 

A chi ti affidi per la fornitura delle materie prime?

Mi affido al meglio, ovviamente. Oltre all’aspetto estetico delle mie creazioni, per me sono fondamentali la bontà e la qualità delle materie prime. I fornitori sono selezionati da me in prima persona al fine di poter utilizzare solo il meglio. Attualmente, per la pasta di zucchero e il cioccolato utilizzo i prodotti svizzeri della Carma (azienda della quale sono diventato Ambassador), il meglio che attualmente esiste sul mercato.

 

Ci racconti la cosa più bella o un aneddoto che ti ha colpito da quando hai intrapreso questo viaggio imprenditoriale?

Il mio lavoro, oltre ad essere quello di un pasticciere, ha anche un valore artistico molto elevato. E spesso mi trovo a lavorare a contatto con altri artisti nell’ ambito di eventi molto stravaganti e sfarzosi. Mi è capitato di lavorare ad un evento importante svoltosi nel cuore di Londra. Sono stato contattato direttamente dalla cliente londinese che ha scelto i miei lavori. Ho realizzato tutto nel mio laboratorio e spedito in Inghilterra le mie creazioni. Ovviamente, oltre all’ estrema attenzione per la realizzazione dello sweet table, ho vissuto con molta apprensione la consegna per via della distanza. Ero già pronto a prendere il primo volo disponibile per gli eventuali imprevisti.

 

 

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Ho tanti progetti per il futuro e molti sogni nel cassetto ancora da realizzare. Non amo tanto parlare dei miei progetti, un po’ per una questione scaramantica e un po’ per non apparire pretenzioso. Da un paio di anni ho aperto il mio nuovo punto vendita a Battipaglia. Ho realizzato la mia pasticceria come quella che ho sempre sognato: un negozio ma anche una casa molto accogliente dove ricevere i miei ospiti e tutti quelli che vogliono provare le mie prelibatezze in assoluto relax. Il mio progetto principale, al momento, credo sia quello di mantenere sempre ad un livello altissimo la mia torteria per il servizio e la  qualità dei prodotti.

 

COMMENTI

Categorie correlate

Esperienze simili

Storie 5 min

Topipittori: cibarsi di arte sin dalla tenera età

Intervista a Giovanna Zoboli, una delle founder di Topipittori, casa editrice milanese specializzata in libri illustrati per bambini.
Storie — Basilicata 4 min

Ristorante Stano, il vantaggio di essere tradizionali

Intervista allo chef Franco Stano del ristorante Stano di Matera che, con la sua cucina tradizionale, ha conquistato anche lo chef Alessandro Borghese.
Storie — Calabria 3 min

Amarelli, l’eccellenza della liquirizia calabrese conquista il mondo

Intervista al Cavalier Pina Amarelli delle Liquirizie Amarelli, una delle più antiche aziende produttrici di liquirizia in Italia, a Rossano, in Calabria.

Regioni correlate

Esperienze simili

Storie — Campania 3 min

Rosanna Marziale, un modello d’ispirazione per le chef di domani

Intervista a Rosanna Marziale, chef stellata selezionata dalla Mattel per il programma Barbie Shero dedicato alle donne più influenti di ieri e di oggi.
Storie — Campania 4 min

Gambrinus, il più importante caffè di Napoli

Intervista a Michele Sergio, cultore del caffè napoletano e gestore del Gran Caffè Gambrinus, lo storico bar nel cuore di Napoli.
Storie — Campania 6 min

Biospira, una start-up italiana di “super-food”

Intervista al team di Biospira Srl, start-up italiana che produce l'alga spirulina, integratore alimentare al 100% naturale utilizzato anche per i piatti tipici nostrani.

Da non perdere

Storie — Basilicata

Pasta di Stigliano, eccellenza lucana del gusto

Intervista a Mimmo Balsano, titolare di “Pasta di Stigliano”, pastificio artigianale lucano che utilizza solo grani locali e strizza l’occhio alla tradizione locale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Italian Food Experience.

it Italiano
X