italian food experience loading

Lambrusco DOC

26 ott — 2017   Lettura 1 min
Prodotti Emilia-Romagna
i vini italiani di #italianfoodexperience

i vini italiani di #italianfoodexperience

Il Lambrusco è un vino molto pregiato e diffuso in Emilia-Romagna. Numerose sono le storie legate al suo nome e alla sua origine: già Virgilio, nelle sue opere, cita l’espressione “vitis labrusca”.

Nel 1867, grazie a Francesco Agazzotti, (avvocato, agronomo, enologo, politico e notaio italiano), venne fatta una prima suddivisione delle tre varietà prevalenti dei vitigni Lambrusco:

  • Lambrusco della viola o di Sorbara;
  • Lambrusco Salamino;
  • Lambrusco dai Graspi Rossi, oggi chiamato Grasparossa.

Altre varietà minori di vitigni sono: Lambrusco a foglia frastagliata, Lambrusco Barghi, Lambrusco Maestri (noto anche come Grappello Maestri), Lambrusco Marani, Lambrusco Montericco, Lambrusco Oliva, Lambrusco Viadanese e il Lambrusco Ruberti (chiamato anche Grappello Ruberti).

Il Lambrusco è diffuso nei vigneti a partire dalla provincia di Parma e diventa il protagonista quasi assoluto in quelli di Reggio Emilia e Modena.

In Italia esistono diverse DOC e IGT specifiche per il Lambrusco, un vino che accontenta tutti i gusti poiché può essere fermo (tranquillo), frizzante o spumante, anche se la prima tipologia è poco diffusa.

Inoltre, il Lambrusco può essere secco, amabile o dolce, rosso, rosato. La spumantizzazione avviene in genere con il metodo Charmat, anche se esiste qualche sparuto esempio di vinificazione con metodo classico.

 

La zona di produzione

La produzione di Lambrusco è diffusa in tutta la regione Emilia Romagna e nella provincia di Mantova. Mentre le produzioni DOC sono presenti per lo più nel Modenese, nel Reggiano, e nel Mantovano, quelle IGT (Indicazione Geografica Tipica) le troviamo nella provincia di Mantova, a Quistello, e in Emilia partendo da Piacenza, fino ad arrivare in Romagna, a Forlì e Cesena e passando da Ravenna.

Essendo caratteristico della regione emiliana, molto vino Lambrusco è prodotto come “vino comune”, fuori dalle denominazioni/indicazioni.

 

SCHEDA TECNICA

Denominazione Lambrusco DOC
Varietà d’uva Lambrusco
Resa di Uva in Vino Max 70%
Vinificazione e Affinamento Macerazione pre-fermentativa prolungata per 4-5 giorni e successivamente fermentazione a temperatura controllata. Sono ammesse soltanto le pratiche enologiche leali e costanti della zona atte a conferire ai vini le loro peculiari caratteristiche di qualità.
Colore Rosso rubino con intense sfumature violacee o rosa da cerasuolo a chiaretto per i rosati.
Profumo Frutti di bosco, Ribes, lampone, mora e ciliegia, al floreale di rosa rossa, a vari toni di speziatura, pepe nero e chiodi di garofano.
Gusto Intenso, fresco e persistente. Le versioni secche tendono a calcare il tannino e la sapidità in combinazione con l’effervescenza e con le basse temperature di servizio. Le versioni amabili e dolci sono più armoniche e di migliore bevibilità anche senza pietanze in accompagnamento.
Alcol 10,50% Vol
Acidità 5,5 g/l
Abbinamenti Piatti tipici regionali (Tortellini, Zampone, Crescentine con lardo e affettati misti, ecc). La piacevole acidità del Lambrusco aiuta a "pulire" la bocca dai piatti più grassi.
Temperatura ideale di Servizio 7/8 °C

COMMENTI

Categorie correlate

Esperienze simili

Prodotti 4 min

Zafferano, la preziosa spezia dalle mille proprietà benefiche

Proprietà, ciclo biologico, coltivazione in Italia e utilizzo in cucina dello zafferano, una delle spezie più preziose per via delle sue caratteristiche naturali e di preparazione.
Prodotti — Calabria 3 min

Cipolla di Tropea, l’oro rosso della Calabria

Tutto sulla cipolla di Tropea: caratteristiche, benefici e sagre dedicate a questo gustoso ortaggio tipico calabrese famoso nel mondo per il suo sapore.
Storie — Basilicata 7 min

Breadway, il festival del pane di Matera

Intervista a Francesco Ruggieri e ai panificatori Patrizia Perrone e Massimo Cifarelli per conoscere meglio il progetto Breadway - Le Vie del Pane, inserito nel programma di Matera 2019.

Regioni correlate

Esperienze simili

Itinerari — Toscana 3 min

La Via degli Dei sull’Appennino Tosco Emiliano

Via degli Dei: storia, caratteristiche, specialità gastronomiche di questo itinerario molto suggestivo lungo 130 fra Toscana ed Emilia-Romagna.
Prodotti — Emilia-Romagna 3 min

Culatello di Zibello, il re dei salumi che viene dall’Emilia

Culatello di Zibello: caratteristiche, modalità di lavorazione e tutela ed eventi dedicati a uno dei salumi prodotti in Emilia e fra i più rinomati d’Italia.
Storie — Emilia-Romagna 3 min

Chef Aurora Mazzucchelli: una stella in cucina

In occasione della festa della donna, Italian Food Experience ha intervistato la chef stellata Aurora Mazzucchelli.

Da non perdere

Storie — Basilicata

Pasta di Stigliano, eccellenza lucana del gusto

Intervista a Mimmo Balsano, titolare di “Pasta di Stigliano”, pastificio artigianale lucano che utilizza solo grani locali e strizza l’occhio alla tradizione locale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Italian Food Experience.

it Italiano
X