italian food experience loading

Il buono del cioccolato fondente

14 Feb — 2020   Lettura 2 min
News

Come celebrare al meglio San Valentino, giorno in cui si celebra l’Amore, se non degustando dell’ottimo cioccolato? Un dolce tanto amato da grandi e piccini, spesso bandito dalla nostra dieta perché erroneamente giudicato nemico della silhouette.

Se è vero che le cose buone fanno ingrassare o, peggio ancora, fanno male, il cioccolato fondente sembra essere la classica eccezione che conferma la regola, almeno in parte: alcune ricerche scientifiche, infatti, confermano le straordinarie proprietà di questo prodotto che, come tutti gli alimenti, va però consumato con parsimonia e senza eccessi, con le dovute accortezze salutari, a seconda del proprio stato di salute.

Il cioccolato (con una percentuale di cacao superiore al 45%) ha numerosi effetti benefici sulla salute ma non bisogna dimenticare che è un alimento ricco in zuccheri e grassi: se assunto in quantità esagerate, può causare fastidi ed effetti collaterali. Inoltre, ci teniamo a precisarlo, le ricerche fanno esclusivamente riferimento al cioccolato fondente, anche denominato amaro.

Scopriamo insieme perché fa bene mangiare il cioccolato fondente.

Cioccolato

Cioccolato fondente 

Cioccolato: ingredienti e tipologie

Per comprendere tutto il suo potenziale, è giusto capire quali sono i nutrienti che rendono così buono il cioccolato ma anche un elemento prezioso per la nostra salute. Prima di addentrarci, però, è necessario fare chiarezza sulle diverse tipologie di cioccolato: sono tante, è vero, ma gli ingredienti principali che compongono il cioccolato sono solo quattro:

  • massa di cacao;
  • burro di cacao;
  • zucchero;
  • latte (facoltativo).

Le percentuali dell’uno e dell’altro ingrediente variano a seconda di specifiche ricette; quel che è certo è che unendo questi prodotti si ottengono tre tipologie base di cioccolato, arricchite in seguito da altri ingredienti, in modo da ottenere le più svariate combinazioni di aromi e di gusti.

In generale, abbiamo 3 tipologie di cioccolato:

  • cioccolato scuro (con massa di cacao, burro di cacao, zucchero, vaniglia o vanillina);
  • cioccolato al latte (con massa di cacao, burro di cacao, zucchero, latte in polvere, vaniglia o vanillina)
  • cioccolato bianco (con burro di cacao, zucchero, latte in polvere,  vaniglia o vanillina).

 

Proprietà del cioccolato

Come abbiamo già detto, il cioccolato fondente – detto amaro o scuro – grazie all’azione combinata o individuale di sostanze presenti originariamente nel cacao e ritrovate poi nel prodotto lavorato, è l’unico ad avere molti effetti benefici e positivi sull’organismo.

Fra le proprietà più interessanti, il cioccolato è:

  • antidepressivo, grazie alla presenza del triptofano, sostanza che – insieme ad alcuni cannabinoli – agiscono a livello cerebrale definendo uno stato euforico;
  •  vasodilatatore, grazie alla teobromina, sostanza che riduce sensibilmente l’insorgenza di ictus e attacchi cardiaci.
  • antiossidante, grazie ai polifenoli. Questa è tra le più importanti proprietà del cioccolato util all’organismo umano.
  •  effetto preventivo sulle malattie cardiovascolari, grazie ai flavanoidi che aiutano a mantenere una buona salute cardiovascolare.
  •  antinfiammatorio: riduce la proteina C-reattiva, un marcatore dell’infiammazione;
  •  inibisce lo stimolo della tosse: grazie alla teobromina, sostanza contenuta nei semi del cacao, ferma lo stimolo della tosse persistente;
  •  molteplici benefici durante la gravidanza: grazie ai flavanoidi contenuti in questo alimento, i rischi prenatali quali la gestosi e l’aumento di pressione diminuiscono. Oltre a ciò, l’effetto antidepressivo eviterebbe gli sbalzi d’umore nella madre e il feto ne trarrebbe beneficio.

Dunque, il cioccolato, meglio se fondente, è un vero toccasana della nostra dieta ed è sempre un’ottima idea regalo, qualunque sia la ricorrenza da festeggiare.

Diciamolo: con tutti questi effetti benefici, i sensi di colpa da cioccolato non saranno più un problema.

COMMENTI

Categorie correlate

Esperienze simili

News — Veneto 3 min

Vinitaly 2018 al via: cosa ci aspetta

{:it}Vinitaly 2018: cosa ci aspetta dalla 52esima edizione del più importante salone internazionale per il vino e i distillati, in programma a Verona dal 15 al 18 aprile 2018. {:}
News 2 min

Da Matera a Torino per il Mammamiaaa Day, il racconto delle ricette di famiglia

Mammamiaaa Day a Torino e Matera per raccontare le proprie ricette legate alle storie di famiglia e condividerle con tutta l'Europa.
News — Veneto 4 min

Coronavirus: «Italia protetta» e settore agroalimentare: come andrà a finire?

Coronavirus: iniziamo col mettere in atto le direttive del Ministero della Sanità, utili per evitare i contagi e neutralizzare il nostro nemico comune.

Da non perdere

Storie — Basilicata

Pasta di Stigliano, eccellenza lucana del gusto

Intervista a Mimmo Balsano, titolare di “Pasta di Stigliano”, pastificio artigianale lucano che utilizza solo grani locali e strizza l’occhio alla tradizione locale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Italian Food Experience.

it Italiano
X