italian food experience loading

Il buono del cioccolato fondente

14 Feb — 2020   Lettura 2 min
News

Come celebrare al meglio San Valentino, giorno in cui si celebra l’Amore, se non degustando dell’ottimo cioccolato? Un dolce tanto amato da grandi e piccini, spesso bandito dalla nostra dieta perché erroneamente giudicato nemico della silhouette.

Se è vero che le cose buone fanno ingrassare o, peggio ancora, fanno male, il cioccolato fondente sembra essere la classica eccezione che conferma la regola, almeno in parte: alcune ricerche scientifiche, infatti, confermano le straordinarie proprietà di questo prodotto che, come tutti gli alimenti, va però consumato con parsimonia e senza eccessi, con le dovute accortezze salutari, a seconda del proprio stato di salute.

Il cioccolato (con una percentuale di cacao superiore al 45%) ha numerosi effetti benefici sulla salute ma non bisogna dimenticare che è un alimento ricco in zuccheri e grassi: se assunto in quantità esagerate, può causare fastidi ed effetti collaterali. Inoltre, ci teniamo a precisarlo, le ricerche fanno esclusivamente riferimento al cioccolato fondente, anche denominato amaro.

Scopriamo insieme perché fa bene mangiare il cioccolato fondente.

Cioccolato

Cioccolato fondente 

Cioccolato: ingredienti e tipologie

Per comprendere tutto il suo potenziale, è giusto capire quali sono i nutrienti che rendono così buono il cioccolato ma anche un elemento prezioso per la nostra salute. Prima di addentrarci, però, è necessario fare chiarezza sulle diverse tipologie di cioccolato: sono tante, è vero, ma gli ingredienti principali che compongono il cioccolato sono solo quattro:

  • massa di cacao;
  • burro di cacao;
  • zucchero;
  • latte (facoltativo).

Le percentuali dell’uno e dell’altro ingrediente variano a seconda di specifiche ricette; quel che è certo è che unendo questi prodotti si ottengono tre tipologie base di cioccolato, arricchite in seguito da altri ingredienti, in modo da ottenere le più svariate combinazioni di aromi e di gusti.

In generale, abbiamo 3 tipologie di cioccolato:

  • cioccolato scuro (con massa di cacao, burro di cacao, zucchero, vaniglia o vanillina);
  • cioccolato al latte (con massa di cacao, burro di cacao, zucchero, latte in polvere, vaniglia o vanillina)
  • cioccolato bianco (con burro di cacao, zucchero, latte in polvere,  vaniglia o vanillina).

 

Proprietà del cioccolato

Come abbiamo già detto, il cioccolato fondente – detto amaro o scuro – grazie all’azione combinata o individuale di sostanze presenti originariamente nel cacao e ritrovate poi nel prodotto lavorato, è l’unico ad avere molti effetti benefici e positivi sull’organismo.

Fra le proprietà più interessanti, il cioccolato è:

  • antidepressivo, grazie alla presenza del triptofano, sostanza che – insieme ad alcuni cannabinoli – agiscono a livello cerebrale definendo uno stato euforico;
  •  vasodilatatore, grazie alla teobromina, sostanza che riduce sensibilmente l’insorgenza di ictus e attacchi cardiaci.
  • antiossidante, grazie ai polifenoli. Questa è tra le più importanti proprietà del cioccolato util all’organismo umano.
  •  effetto preventivo sulle malattie cardiovascolari, grazie ai flavanoidi che aiutano a mantenere una buona salute cardiovascolare.
  •  antinfiammatorio: riduce la proteina C-reattiva, un marcatore dell’infiammazione;
  •  inibisce lo stimolo della tosse: grazie alla teobromina, sostanza contenuta nei semi del cacao, ferma lo stimolo della tosse persistente;
  •  molteplici benefici durante la gravidanza: grazie ai flavanoidi contenuti in questo alimento, i rischi prenatali quali la gestosi e l’aumento di pressione diminuiscono. Oltre a ciò, l’effetto antidepressivo eviterebbe gli sbalzi d’umore nella madre e il feto ne trarrebbe beneficio.

Dunque, il cioccolato, meglio se fondente, è un vero toccasana della nostra dieta ed è sempre un’ottima idea regalo, qualunque sia la ricorrenza da festeggiare.

Diciamolo: con tutti questi effetti benefici, i sensi di colpa da cioccolato non saranno più un problema.

COMMENTI

Categorie correlate

Esperienze simili

News 2 min

Friend Of The Sea, il marchio di qualità per i prodotti ittici sostenibili

La certificazione Friend of the Sea, proviene da un'organizzazione non governativa presente da ormai 10 anni in circa 100 paesi sparsi per tutto il mondo per riconoscere quei prodotti ittici che seguono parametri sostenibili.
News 2 min

Il cibo ai tempi del Coronavirus

Il 1° Osservatorio sulla cucina italiana al 100% social di Al.ta Cucina per comprendere come e se sono cambiate le abitudini alimentari in questo periodo.
News 2 min

Mammamiaaa: storie di famiglie e tradizioni attraverso cibo e cucina

Il 10 e 11 maggio 2018 il progetto Mammamiaaa di Matera 2019, del quale Italian Food Experience è Media Partner, verrà ufficialmente presentato in Triennale di Milano in occasione di Milano Food City, l’importante evento dedicato al mondo del cibo.

Da non perdere

Storie — Basilicata

Pasta di Stigliano, eccellenza lucana del gusto

Intervista a Mimmo Balsano, titolare di “Pasta di Stigliano”, pastificio artigianale lucano che utilizza solo grani locali e strizza l’occhio alla tradizione locale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Italian Food Experience.

it Italiano
X