italian food experience loading

Castelli Piemontesi, fra nobili architetture e gastronomie

11 dic — 2018   Lettura 2 min
Itinerari Piemonte

I castelli piemontesi possono essere considerati a buon diritto uno dei più importanti patrimoni storico-culturali della nostra penisola. Il Piemonte, come sappiamo, è una regione ricca sia di bellezze paesaggistiche che architettoniche. Numerosi sono i piccoli borghi con castelli e fortezze che testimoniano un passato glorioso da un punto di vista sia storico che artistico. In questi luoghi, inoltre, l’offerta enogastronomica è molto varia e raffinata.

Scopriamo insieme quali sono le più belle dimore storiche della regione.

I più bei castelli piemontesi

Ponzano

Il castello di Ponzano è famoso soprattutto per la preziosa collezione militaresca appartenente alla famiglia Cavallero. In particolare al suo interno sono conservati importanti documenti storici risalenti alla prima e alla seconda guerra mondiale.

Monale

Il Castello di Monale, ubicato nella provincia di Asti, è un maestoso edificio di origine medioevale che è stato più volte ristrutturato nel corso dei secoli e che si erge sull’altura di San Giovanni. Il Castello, lo ricordiamo, era la dimora della famiglia Gani e rappresenta un perfetto mix tra stile architettonico medievale e stile barocco.

Gabiano

Il Castello di Gabiano si trova in provincia di Alessandria, nel Monferrato, e domina indisturbato sulla valle del Po. Fatto costruire nel decimo secolo dal marchese Aleramo, figlio di Guglielmo I del Monferrato, esso fu dimora nei secoli successivi dei più importanti casati nobiliari d’Italia. L’edificio, lo ricordiamo, è circondato da uno splendido parco ispirato al giardino informale inglese.

 

Giardini del Castello Gabiano - Foto: Castelli Aperti

Giardini del Castello Gabiano – Foto: Castelli Aperti

Mirandolo

Il Castello di Miradolo è una dimora storica che si trova nel comune di San Secondo di Pinerolo, nella provincia di Torino. L’edificio, che ha origini settecentesche, consta di un’ala nobiliare e di una parte rustica; esso è stato ristrutturato e ampliato nella seconda metà del diciannovesimo secolo e ha ospitato la famiglia Massel-Cacherano di Bricherasio.

Il valore aggiunto di questa dimora è rappresentato dallo splendido parco che la circonda e che si estende per più di sei ettari. Ispirato al giardino all’inglese e più in generale allo stile romantico, il parco presenta una caratteristica forma ovale con macchie arboree che circondano un grande bosco centrale. Non mancano inoltre corsi d’acqua e incantevoli alberi secolari.

 

 

La gastronomia

Tra i primi piatti più famosi della cucina piemontese segnaliamo la cosiddetta Brudera, un risotto realizzato con brodo di carne, sangue di suino e carne di pollo. Altra pietanza molto particolare è lo Sciüghèt, una zuppa a base di latte vaccino, vino rosso e farina (quest’ultimo ingrediente è utilizzato come addensante). Tra i secondi piatti, invece, va citato il brasato al Barolo, a base di carne bovina, verdure, erbe aromatiche e spezie (come rosmarino, ginepro e cannella) e il coniglio all’astigiana che va insaporito con salvia, timo, alloro e rosmarino.

Tra i prodotti tipici segnaliamo soprattutto tre eccellenze del territorio piemontese:

  • Il tartufo bianco d’Alba (Tuber magnatum), che si raccoglie da settembre a gennaio e che è famoso in tutto il mondo. A tal proposito ricordiamo che Gioacchino Rossini ebbe a definirlo il “Mozart dei funghi”;
  • I formaggi, che rappresentano un fiore all’occhiello per il Piemonte; in particolare segnaliamo quelli di capra a coagulazione acida;
  • Il Barolo, ovvero il vino rosso Doc che si ottiene da uve Nebbiolo e che è considerato tra i migliori d’Italia.

 

Le immagini sono state gentilmente fornite da Castelli Aperti.

COMMENTI

Categorie correlate

Esperienze simili

Itinerari — Campania 4 min

Costiera Amalfitana, un sogno da vivere tra mare e monti

Viaggio nella Costiera Amalfitana fra borghi caratteristici, ceramiche colorate, tradizioni antiche e saporiti prodotti tipici che rendono ancora più magica questa zona del Meridione d’Italia.
Itinerari — Abruzzo 2 min

Piana del Fucino, la pianura nata da un antico lago

Piana del Fucino: i luoghi da visitare e i prodotti tipici da gustare in quest’area geografica dell’Abruzzo nata dopo il prosciugamento dell’omonimo lago.
Itinerari — Liguria 4 min

Museo dell’Olivo Carlo Carli: ripercorrere la storia attraverso l’ulivo

Scopriamo il Museo dell’Olivo Carlo Carli di Imperia, dove è possibile ripercorrere la storia dell'olio e del suo utilizzo nel corso dei secoli.

Regioni correlate

Esperienze simili

Prodotti — Veneto 1 min

Vino Italiano – Eccellenza del Gusto

Mappa dei vini italiani censiti su Italian Food Experience, regione per regione, con link alle schede di ogni vino.
Itinerari — Piemonte 3 min

Un salto nell’Alta Langa, patria di vigneti e della nocciola

Alla scoperta dell'Alta Langa,territorio piemontese ai confini con la Liguria fra paesaggi fiabeschi, viticoltura e prodotti gastronomici eccellenti.
Prodotti — Piemonte 2 min

La Nocciola del Piemonte, regina della frutta secca

Nocciola del Piemonte: storia, luoghi di provenienza e coltivazione, caratteristiche tecniche e organolettiche di uno dei prodotto IGP migliori al mondo.

Da non perdere

Storie — Basilicata

Pasta di Stigliano, eccellenza lucana del gusto

Intervista a Mimmo Balsano, titolare di “Pasta di Stigliano”, pastificio artigianale lucano che utilizza solo grani locali e strizza l’occhio alla tradizione locale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Italian Food Experience.

it Italiano
X